Flora Montagne della Duchessa

astro_Alpino.jpg, 26 kB Aster alpinus

Complessivamente sono state censite 1005 entitÓ (specie e sottospecie) appartenenti a 81 famiglie e 418 generi. Le famiglie che presentano un numero maggiore di entitÓ sono nell'ordine le Asteraceae (128), le Fabaceae (82), le Poaceae (72), le Caryophyllaceae (66), le Lamiaceae (55), le Brassicaceae (51), le Rosaceae (48), le Orchidaceae (40) e le Apiaceae (39), mentre i generi pi¨ rappresentati sono nell'ordine Hieracium (26), Trifolium (19), Silene (18), Orchis (14), Ranunculus (13), Veronica (13), Campanula (12), Carex (11) e Cerastium (11), dal Quadro conoscitivo del Piano e Regolamento della Riserva.
Nel 1993 il primo studio estensivo della flora evidenziava 502 entitÓ floristiche censite, di cui circa il 12% comprendeva specie rarissime ed endemiche su scala nazionale. Nel versante nord del Murolungo Ŕ facile vedere, insieme al Ligustrum lucidum ,l'Allium lineare, tipica specie delle zone alpine. Un'orchidea rarissima, la Nigritella widderi, Ŕ presente sul Monte Morrone, nelle superfici esposte a nord.

Con un articolo pubblicato il 10 febbraio 2022, la flora delle Montagne della Duchessa si Ŕ arrichita di una nuova specie: l'Allium ducissae. Di seguito viene riportato l'abstrat dell'articolo, tradotto in italiano e il link all'articolo stesso (di Fabrizio Bartolucci, Marco Iocchi, Olga De Castro and Fabio Conti), in lingua inglese:

In questo lavoro Allium ducissae (LSID: 77254606-1) viene descritto come una nuova specie sulla base di analisi morfologiche e molecolari e vengono discusse le sue relazioni tassonomiche. Cresce in fessure su rocce calcaree, pendii rocciosi e cenge erbose nella fascia subalpina, all'interno di due aree protette regionali amministrativamente ricadenti nel Lazio e in Abruzzo (Appennino centrale, Italia). In precedenza, queste popolazioni erano state attribuite ad A. strictum[..]. La nuova specie si distingue da A. strictum per la morfologia delle strutture vegetative e riproduttive. Infatti, è vicina ad A. palentinum, una specie endemica dei Monti Cantabrici (Spagna occidentale). Sia i dati molecolari che quelli morfologici supportano il riconoscimento delle popolazioni di Allium provenienti dall'Appennino centrale come una nuova specie. Allium ducissae si distingue chiaramente da A. palentinum per i tepali pi¨ lunghi e larghi, i filamenti pi¨ lunghi, il dente del filamento interno, i pedicelli fiorali, l'appendice della spata e i semi pi¨ piccoli.

Allium ducissae (A. subgen. Polyprason, Amaryllidaceae) a New Species from the Central Apennines (Italy) - di Fabrizio Bartolucci, Marco Iocchi, Olga De Castro and Fabio Conti -

Intorno al Lago della Duchessa sono presenti Ranunculus trichophyllus , varie specie di Saxifraga, Alchemilla plicatula, Dryopteris villari. Se si vuole vedere l' Astragalus danicus, una specie rarissima, Ŕ necessario salire sul Monte Cava. Lungo il Vallone di Teve si trovano altre specie endemiche come Hieracýum virgaurea, Carex pilosa, Carex umbrosa e l'orchidea Corallorhiza trifida. Molto estesa Ŕ la vegetazione rara dei brecciai consolidati a Festuca dimorpha. La vegetazione forestale Ŕ rappresentata da faggete pure o miste, querceti misti con prevalenza di roverella o cerro, ostrieti misti a specie quercine con orniello e acero opalo.

È possibile ammirare nel Vallone di Teve lecci (Quercus ilex) centenari abbarbicati tra le rocce, oltre alla presenza della rara Betulla (Betula pendula Roth), testimonianza di una vegetazione forestale pi¨ antica legata agli ultimi cicli glaciali e alla ricolonizzazione della foresta temperata mista.


Sei su www.riservaduchessa.it sezione flora

English version English version